.
Annunci online

CAMBIAMO INDIRIZZO E CASA,MA NON DI ESSERE ROMPICOGLIONI..
post pubblicato in Diario, il 29 novembre 2009




Questo  è l'ultimo sulla piattaforma del Cannocchiale che ci ospita dall'Ottobre del 2007. E' stato un tempo bello,divertente,positivo per noi due.Abbiamo ritenuto giunta l'ora di cambiare: una nuova casa, un dominio tutto nostro, nuove funzioni. Abbiamo sempre rimandato questo cambiamento perchè da inguaribili romantici ci sentivamo legati al Cannocchiale ma, dopo questi due anni intensi anche a combattere con Il Cannocchiale stesso, è ora di andare, pur ringraziando per la gradita e gratuita ospitalità.


Basta, ora aggiornate i segnalibri, i preferiti, i bookmark, ditelo ai vostri vicini ed amici;ed anche ai nostri nemici: si parte! Vi aspettiamo tutti nella nuova casa di SEMIDICEVIPRIMA su HTTP://SEMIDICEVIPRIMA.COM


NON SAREMO MENO ROMPICOGLIONI. GARANTITO. LO SAREMO DI PIUUUUUUUUUUUUUUUU'.




Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. semidiceviprima

permalink | inviato da semidiceviprima il 29/11/2009 alle 11:26 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (11) | Versione per la stampa
IMPEGNO PUBBLICO E COMPORTAMENTI PRIVATI
post pubblicato in Diario, il 7 novembre 2009
«Occorre prendere posizione contro comportamenti non coerenti con i principi etici del partito. Il Pd non è un'autorità morale, ma deve sentirsi garante di quella dignità nell'esercizio delle funzioni pubbliche che la Costituzione richiede. Una dignità che deve comprendere comportamenti privati coerenti con la credibilità e il rispetto di un impegno pubblico. Nonostante le migliori intenzioni, in questi due anni nel Pd non è stato possibile sanzionare comportamenti non coerenti con i principi che abbiamo enunciato. Chiedo quindi che la commissione etica avanzi proposte non solo di principio, ma di strumenti operativi efficaci per dissociare il partito e il suo nome dalle deviazioni dei singoli».(PLBersani,segretario PD,oggi)

FATTI UN GIRO DALLE NOSTRE PARTI;TI FACCIAMO INCONTRARE   UN PROTOTIPO...

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. BERSANI

permalink | inviato da semidiceviprima il 7/11/2009 alle 23:26 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (7) | Versione per la stampa
CE L' HO FATTA, FINALMENTE SONO ENTRATO NEL CUORE DI PEPPINO!
post pubblicato in Diario, il 7 novembre 2009

Non ci posso credereeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeee! Peppino Forte ha reso noto senza veli e sotterfugi che ci segue. Oggi ha ripreso un mio post e lo ha pubblicato sul venerabile www.piazzarossetti.it. Lo ha ritenuto interessante, sono commosso. Nel cappello di presentazione del comunicato di Vincenzo Sputore ha definito "squallidi" i contestatori del vice sindaco, poi gli è piaciuto troppo l'affondo su Davide D'Alessandro e nin za putute mandinè! Però è stato corretto, il post lo ha pubblicato integralmente senza tagliare le "domandine" al suo vice sindaco. Non è che adesso scoppia una crisi di governo per colpa dell'improbabile duo Cerulli-Forte? Due considerazioni sulle sue. Anche io ho pensato all"innominabile" in qualità di padrino di D'Alessandro e la cosa non è da escludere, ci sono dei però. Quando cadi dal trono la tua corte viene spazzata via con la forza del vento, cosa che hanno fatto e poi non mi piace tirare in ballo chi ha pagato ed è fuori dai "giochi". Forse è ardua anche la mia ipotesi di Aracu, dati i pessimi rapporti con Tagliente, ma la sostanza non cambia ed in questo siamo certamente d'accordo. Riguardo a Vittoria Cipollone non ho profferito parola di sdegno poichè la sua posizione mi sembra diversa. Ha fatto politica, non so se la fa ancora nel centrodestra, ma non riveste ruoli istituzionali e si tratta di una persona sempre impegnata in molteplici attività lavorative in proprio. Ho una morale, ma non sono un moralista, non mi stancherò mai di ripeterlo. Neppure io mi sarei tirato indietro a patto di potemi meritare il cachet. Senza essere costretto a raccontare balle arrampicandomi sui vetri.

gabrielecerulli




permalink | inviato da semidiceviprima il 7/11/2009 alle 18:49 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (7) | Versione per la stampa
I COSTI DELLA CASTA: MONOGRUPPI NELL'EMICICLO
post pubblicato in Diario, il 7 novembre 2009

di Remo Cordisco avv.

In un periodo di tempo in cui l’Abruzzo arranca sia per colpa del terremoto che per colpa del terremoto che per la crisi economica e che molti corregionali non arrivano a fine mese e sono ridotti sul lastrico che, sicuramente, non se la passa peggio son i vari consiglieri regionali che mensilmente riportano a casa un lauto assegno di € 7.274,08.
Ma, secondo il parere di chi scrive, il problema non è tanto la succitata indennità consigliare (che per chi lascia la propria professione per dedicarsi anima e corpo alla nostra regione è da ritenersi, in un certo senso, anche giusta) ma, bensì, l’indennità di funzione riconosciuta a cinque consiglieri regionali componenti di monogruppi (Comunisti Italiani, Rifondazione Comunista, Sinistra e Libertà, M.P.A. e Rialzati Abruzzo).
Ebbene questi cinque consiglieri per il solo fatto di essere capogruppi di se stessi o, ancora peggio, generali senza truppa, alla indennità consigliare assommano quella di funzione di € 1.678,63 ed arrivando a “tirare” una busta paga mensile per un totale di € 8.952,71.
Emblematico è il caso di un consigliere che, assommando a se la carica di consigliere a quella di capogruppo e vice presidente del consiglio regionale, riesce a portare a casa la complessiva somma di € 11.190,89.
Infine, non bisogna tacere che alle summenzionate somme devono essere aggiunte altre somme per portaborse, per persone dipendenti del gruppo e vari altri benefit (telefonino, telepass ecc.).
E pensare che tutto questo avviene in una regione dove la Giunta sta procedendo, per risanare i debiti della sanità, al taglio di ASL, ospedali, posti letto e medicinali salvavita.
 
     



permalink | inviato da semidiceviprima il 7/11/2009 alle 17:53 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (6) | Versione per la stampa
RICERVIAMO E PUBBLICHIAMO
post pubblicato in Diario, il 7 novembre 2009

 

«Un cambiamento della politica turistica in Abruzzo con un coordinamento tra Regione, Province e Comuni»: Enrico Di Giuseppantonio, presidente dell'Upa soddisfatto dell'incontro con Mauro Di Dalmazio
 
«Un nuovo approccio, più concreto e attento, al turismo in tutto l'Abruzzo, coinvolgendo Regione, Province ed enti locali che segnerà un cambiamento della politica in materia, al fine di evitare che le poche risorse che ci sono si spendano senza programmazione e vadano via in mille rivoli»: così il presidente, Enrico Di Giuseppantonio, presidente dell'Unione delle Province Abruzzesi (Upa) sintetizza l'incontro tra i quattro presidenti delle Province con l'assessore regionale al turismo, Mauro Di Dalmazio, che si è tenuto a L'Aquila.
«Ho trovato nell'assessore regionale – spiega il presidente – un interlocutore attento e disponibile, che ha condiviso la visione ampia e strategica che le Province hanno intenzione di mettere in campo per valorizzare al massimo una delle risorse principali del nostro territorio: il turismo costituirà per l'Abruzzo un valore aggiunto di straordinaria importanza, grazie al raccordo ed al coordinamento che l'Upa ha intenzione di avviare in questa materia. Faremo del turismo la seconda industria dell'Abruzzo, capace di generare reddito e posti di lavoro, grazie ad una politica concertata che vedrà la Regione come organismo coordinatore di uno sforzo corale che le Province svilupperanno sui territori, in pieno raccordo con i Comuni e gli enti sovracomunali (comunità montane e unioni di Comuni). Promozione, sostegno alle imprese, coordinamento delle iniziative, valorizzazione delle tipicità e delle tradizioni locali: saranno queste le proposte concrete del piano turistico che l'Upa presto presenterà alla Regione, che potrà destinare per questi interventi una parte significativa dei fondi europei che saranno trasferiti a favore dell'Abruzzo.
I dati che le Camere di Commercio hanno diffuso nei giorni scorsi relativamente all'estate 2009 se da una parte fotografano la grave ripercussione che ha avuto il sisma del 6 aprile scorso sull'intero sistema turistico, dall'altra segnalano che i turisti, specie stranieri, non scelgono l'Abruzzo solo per le coste, tant'è che la maggioranza dei visitatori non italiani ha trascorso le sue vacanze o in montagna o nelle città. È un dato incoraggiante che ci spinge ad insistere sulla valorizzazione dei piccoli centri, che costituiscono una ricchezza nascosta che vuole essere scoperta ed apprezzata da un turismo di qualità».



permalink | inviato da semidiceviprima il 7/11/2009 alle 17:51 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa
FELICE DI ESSERE SQUALLIDO, PER VOI, E NON PREZZOLATO!!!
post pubblicato in Diario, il 7 novembre 2009

"Non ho mai ricevuto incarichi dalla politica presso enti o CDA"

 
Da Vincenzo Sputore, vice sindaco di Vasto, riceviamo e pubblichiamo la seguente nota che spazza via i tentativi di "speculazione politica" messi in essere da taluni squallidi personaggi di questa Città.
"Dopo essere stato tirato in ballo da alcuni organi di stampa, in merito al ruolo ed il compenso percepito per i Giochi del Mediterraneo, mi vedo costretto a fare alcune dovute puntualizzazioni.
Innanzitutto il ruolo svolto è stato quello di coordinatore di un’area che racchiudeva diverse discipline sportive tra cui; boxe, tiro al volo, tiro a segno, tennis ed altre che non sto qui ad elencare, a cui si è poi aggiunto il rapporto con arbitri e giudici di gara durante lo svolgimento della manifestazione. Ritengo, comunque, di avere avuto tutti i titoli per poter far parte dell’organizzazione di un evento di siffatta importanza. Ricordo, a chi avesse scarsa memoria, che il sottoscritto prima di essere assessore allo sport del comune di Vasto è stato: arbitro effettivo per oltre 20 anni raggiungendo i massimi vertici (C.A.N. A e B), vice presidente AIA sezione di Vasto, presidente del locale comitato FIGC, inoltre sono arbitro benemerito ed insignito della stella al merito sportivo da parte del C.O.N.I.
Tutt’ora svolgo il ruolo di commissario di campo per conto della FIGC ed osservatore arbitrale degli arbitri fino alla prima divisione.
Potrei continuare ancora ma preferisco fermarmi qui. Credo che a parlare per me sia il mio curriculum.
Inoltre il ruolo del sottoscritto all’interno dell’organizzazione dei Giochi del Mediterraneo ha sicuramente influito positivamente su quelli che sono stati poi i ritorni per la nostra città. Non dimentichiamo, infatti, che Vasto inizialmente era stata esclusa dai giochi. Siamo infatti riusciti a portare gli stessi nella nostra città ospitando quello che è considerato il terzo sport nazionale ovvero la pallavolo (femminile) che ha poi visto la nostra nazionale aggiudicarsi la medaglia d’oro. Il ritorno d’immagine è stato sicuramente di indubbio valore e sfido chiunque ad affermare il contrario. Detto questo mi preme sottolineare due cose. La prima è che da quando ho finito gli studi ho sempre vissuto del mio lavoro (quasi trent’anni di contribuzione). In secondo luogo voglio sottolineare il fatto di non avere mai ricevuto incarichi dalla politica presso enti o CDA senza, tra l’altro, avere le competenze in materia per ricoprire determinati ruoli. Concludo quindi che da uomo di sport la mia presenza all’interno dell’organizzazione dei Giochi del Mediterraneo fosse pressoché legittima se poi, invece, vogliamo soffermarci sui compensi percepiti non ritengo affatto che si possa gridare allo scandalo per un impegno durato poco più di un anno".
 

taglioDALLA "MARMELLATA" LO SFOGO DI VINCENZO SPUTORE TRATTO DA WWW.PIAZZAROSSETTI.IT

17.951 euro per coordinare alcune discipline sportive ed il rapporto tra i direttori di gara. O gli organizzatori dei Giochi vivono su un altro pianeta o Vincenzo Sputore non ha la più pallida idea di cosa sia il mondo del lavoro e quale sia la realtà che l'Italia ed il mondo stiano vivendo. Vincenzo Sputore non conosce gli stipendi medi dei dipendenti italiani. Non sa che si aggirano sui 13-14000 euro l'anno. Lui è convinto di averli meritati per aver coordinato (cosa diavolo significherà poi "aver coordinato") la boxe, il tiro al piccione e la sticchia. Totale "lavoro": un paio di settimane. Ed alzi pure i toni? Sono soldi dei contribuenti abruzzesi che ti hanno regalato, Vince'!!! Io non dimentico niente, ma proprio niente, capisci a me!!! Sei stato arbitro di calcio per ventanni, bene. E che cavolo c'azzecca l'arbitro di calcio con la boxe, il tiro a volo, il tiro a segno, il tennis? Dove sono questi titoli? Affermi di essere tuttora commissario di campo ed osservatore fino alla Prima Divisione. Stando agli organici ufficiali pubblicati sul sito www.aia-figc.it, il tuo nome, caro Vincenzo, non esiste!!! Tra gli 82 osservatori a regime c'è quello di Domenico Capuzzi ed alla lettera S seguono: Saltarelli, Sanna, Sarandrea, Sebastianelli, Semeraro, Silvestrini, Somaschini, Soru, Spina. Sputore non c'è!!! Capisco che il vice sindaco della città meno trasparente d'Italia, che in piena inosservanza delle leggi vigenti omette gli atti amministrativi online, poca dimestichezza senti con l'attività in rete, ma basta un click per smascherare le bugie e allora fai attenzione a quello che dici. Da scrupoloso e rompicoglioni, per voi felicissimo di essere squallido, vuol dire che sono nel giusto, mi sono andato a scartabellare gli organici della Can D ed ho trovato Giuseppe Basile e Paolo Cavuoti di Vasto. Alla lettera S seguono: Sasso, Scalerta, Scatigna, Scavuzzo, Sgroi, Siragusa, Spata e Spoto. Sputore non c'è. Sputore figura solo quando si organizzano manifestazioni sportive in Abruzzo e sono previste remunerazioni impensabili con i "tempi che camminano", sempre più lentamente. Hai avuto ruoli anche nella tristissima Eurowoman basket, a Vasto nota per l'affitto di due ufficetti (piazza Pudente e c.so garibaldi) recanti l'insegna della manifestazione e funzionali al pubblico per qualche ora in qualche occasione. Poi abbiamo letto del "grande buco" della manifestazione!!! Affermi di aver avuto il merito di aver "reintegrato" Vasto nei Giochi, in un primo momento esclusa e non nego la seconda parte. Sulla prima, ovvero sul tuo impegno, mi spieghi per quale maledetta ragione avresti dovuto  essere remunerato??? Sei un amministratore, non hai fatto altro che il dovere non t'imponesse istituzionalmente. Se hai percepito denaro per questa ragione, sappi che forse è reato, c'è poco da vantarsene. Cerchi di buttare fumo negli occhi a chi poco usa il dono della ragione affermando che non hai mai ricevuto incarichi presso enti e CdA.  Sai di dire un'ovvietà, quindi, sei consapevole di voler trarre in inganno chi legge. Non avresti mai potuto ricoprire uno di quei ruoli in quanto amministratore, facendo il salto della quaglia da destra a sinistra. Sei uscito a mezzanotte del penultimo giorno utile dalla sede di An dicendo che ti saresti candidato ed invece sei andato in quella della Margherita per mantenere l'odore del potere di cui non potevi ormai fare più a meno. Chi è dei due che non conserva memoria??? E ora vuoi farmi lezioni di morale? Nin gi pinzà, ti conde li pile di lu cule a du a du fine a cande divende dispere!!! Gli incarichi negli strumentali si danno agli amici sconfitti in competizione o agli amici di area. Tu ne avrai uno quando uscirai sconfitto da un'elezione, scommettiamo già da adesso? Nessuno ti ha accusato di non vivere del tuo lavoro, nessuno, eppure  sbraiti a sottolineare i tuoi trentanni contribuzione. E allora dilla tutta. Visto chei 49 anni, nei trentanni ci sono anche i contributi da arbitro e dal 2006 sei in aspettativa per "meglio dedicarti all'attività politica".  La miniera è un'altra cosa...Ma i calcoli, i tuoi calcoli, sono tutto un inventario col beneficio del dubbio. Sei perfino riuscito a dire che per i Giochi del Mediterraneo hai lavorato un anno dopo aver attaccato dicendo di aver coordinato alcune discipline sportive. Delle due l'una, a meno che hai curato la preparazione delle singole nazionali...Rifletti bene un'altra volta, prima di scrivere comunicati. Fanno acqua da tutte le parti, eppure del nuoto mi sembra che non te ne sei occupato...

gabrielecerulli

 




permalink | inviato da semidiceviprima il 7/11/2009 alle 15:27 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (3) | Versione per la stampa
Ma quanti bei …pinocchi hai, Madama Vasto!
post pubblicato in Diario, il 7 novembre 2009

Pasquinata (o burattinata)tutta in prosa


Ho accolto, divertito e interessato qual sono alle immagini e al bricolage, l’invito a richiedere anch’io al Comune di Vasto il “Kit lapennapinocchio”. Vedi:

http://semidiceviprima.ilcannocchiale.it/2009/11/06/chiedi_anche_tu_al_comune_di_v.html

Come composizione non mi sembrava granchè, ma – mi son detto – “male che vada ci faccio giocare il bambino della signora del primo piano”. L’ho richiesto diligentemente all’URP comunale che mi ha prontamente inviato il tutto con allegato pensierino del Sindaco: “Meglio essere pinocchi che …”. Preciso: i punti si sospensione non sono miei. Che vorranno dire? Ma tant’è.

L’immagine allegata è tratta dal foglio delle Istruzioni per il montaggio. Non male il risultato: è un pinocchio che se la spassa o che passa tempo al bar o a un party-drink. Decisamente no, non lo darò al bambino del piano di sotto, non mi pare il caso… Lo terrò appeso nel mio studiolo. Mi servirà, a me vastese di fuori che fottuto nostalgico pensa ancora e solo che lu Uaste è bbelle e terra d’eure…, ad avere immagine più realistica del mio paese (…il luogo dei pinocchi, che sono tanti). Leggendo e scrivendo, ogni tanto me lo guardo il gaudente burattino, però – confesso – ho qualche dubbio che la sagoma che mi è stata mandata sia quella richiesta. Più che il sindaco, a parte le orecchie cresciute (naturalmente, si sa), almeno dalla longilenea statura, mi pare proprio il noto e forte presidentepinocchio. Dite che sono della stessa “made nei paesi dei balocchi”? Certo, vastese di fuori, forse molte cose non so o mi sfunggono, pure mi chiedo e vi domando: - Com’è possibile barattarlo l’uno per l’altro? Non sono stati in campagna elettorale ultima, per lo scranno ambito di primo cittadino, altezzosi antagonisti? Certo, mi direte, il fortepresidente alto e altezzoso lo è ed è rimasto. Quanto poi alla “diversità”, mi scrive in e-mail il mio solito amico Giovanni del Vasto, con evidente compatimento per la mia ingenuità: “…dai, era roba tutta elettorale, …per fregare il terzo incomodo”! E giah, …come alla Fiera di un tempo, tra giocatore di dadi con bussolotto e compare suo fra la gente che guarda svagato e indovina… In fondo - mi sono detto - che vai cercando di distinguere, pensando di costoro “ascendenze e provenienze”… Sono, è chiaro, della stessa razza umano-pinocchiesca. E i “grulli” paesani del Collodi siamo noi. Quanti a Vasto l’avranno capito? Ho forti dubbi, e con questo pensiero ora l’immagine del pinocchio, francamente, non mi diverte più.

Giuseppe F. Pollutri


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. PINOCCHIO LAPENNA

permalink | inviato da semidiceviprima il 7/11/2009 alle 12:17 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa
ELLAMADONNA SINDACO DI VASTO QUANTO SEI BUGIARDO E CONFUSO..
post pubblicato in Diario, il 7 novembre 2009

La giornalista Michela Bevilacqua, su Nuovo Molise ,ha anticipato alcune dichiarazioni della intervista al Sindaco di Vasto Lapenna,che andrà in onda Giovedi su TRSP.La giornalista usa il termine”torchiato”:non so come si faccia a torchiare una nullità politica..Ora ci provo anche io..Vado a “torchiare”..



Il primo degli impegni che mi sono assunto all’inizio del mandato - ha affermato Lapenna - è stato quello di riportare la legalità e la trasparenza. E ho portato a termine il mio compito in un contesto molto difficile nel quale, in alcuni settori, non sempre prevaleva il rispetto delle regole. Abbiamo iniziato a pubblicare tutte le delibere e le determine, e non penso che tutti i comuni lo facciano. “


Bugiardo,Bugiardo,Bugiardo!! A parte che migliaia di Comuni lo fanno e meglio di Vasto,dicci perche' le determine non vengono pubblicate dal 5/8/2009?E dicci dove si trovano gli allegati alle delibere,i”piani” insomma?E non ti dico delle delibere,”occultate,a tempo.. E dicci perche' non rispondi da 5 giorni a questa mail che ti ricorda proprio un impegno di trasparenza?Ecco la mail:



“la legge n. 69 del 18 giugno 2009 ("Disposizioni per lo sviluppo economico, la semplificazione, la competitività nonché in materia di processo civile") impone, all'art. 21, comma 1, che tutte le pubbliche amministrazioni debbano rendere note, attraverso i propri siti internet, alcune informazioni relative ai dirigenti (curricula vitae, retribuzione, recapiti istituzionali) e i tassi di assenza e di presenza del personale, aggregati per ciascun ufficio dirigenziale.
Come mai il Comune della Città del Vasto ,si sottrae -ancora -questo obbligo?Sicuro di una pronta risposta e nell'invitarvi ad estendere la domanda anche agli assessori Sabatini e Tiberio ,stando la non visibilità sul sito Istituzionale di nessuna mail per i contatti ,invio distinti saluti.”


Per dire chi fa meglio,Lanciano e la Provincia di Chieti ,centro destra, hanno ottemperato;anche il Comune di Chieti e San Salvo,centro sinistra,lo fanno.Tu che ami le “regole” perche' non lo fai?

E che dire delle presenze -assenze?Ai sensi della circolare n. 3/2009 - Dipartimento della Funzione Pubblica,le Amministrazioni devono pubblicare i dati sulle presenze e assenze del personale.Per dirne una,il comune di San salvo lo fa...

Tu ti sei fermato al “09/10/2007 Dipendenti Comunali, il Sindaco Lapenna precisa.Il primo cittadino è intervenuto stamane sull'argomentoIl Sindaco di Vasto, letto il comunicato a firma delle R.S.U., riunite con i dipendenti in assemblea, precisa quanto segue: Già in una precedente conferenza stampa si era preoccupato di precisare che l’assenza è da intendersi nel significato di “chi resta assente dal lavoro per malattia ed infortuni, permessi sindacali, permessi per incarichi istituzionali, permessi elettorali, L. 104, per ferie” etc.
Dal primo momento in Consiglio Comunale, il Sindaco aveva rimarcato con la denuncia, l’impegno ad approfondire la lettura dei dati, dando incarico immediatamente al Direttore Generale per una relazione attenta dopo una verifica dei dati stessi. “(Ufficio stampa del Comune di Vasto)


Non hai ancora finito di leggere i dati dopo due anni?E' perche' non pubblichi i dati?


OGGI

Quanto alle VIDEOSORVEGLIANZA ed alla tua dichiarazione,mi viene da dire:fai pace con il tuo cervello:”Quasi 600mila euro per dotare Vasto di telecamere.Un progetto che aveva creato non pochev polemiche a Vasto. «Il progetto è fatto edè stato presentato al garante della privacy. Il provvedimento - ha continuato Lapenna - è prossimo ad andare in appalto. Quello che però chiediamo è una maggiore condivisione da parte di tutti».A parte che non si capisce perche' uno dovrebbe condividere un “affaire” di altri a te proposto(sempre dal dirigente di quel comune di San Salvo..),ti ricordo l'entusiamo tuo e del tuo delegato manifestato alla fine di Agosto 2009:


"Gli uffici competenti - spiega Domenico Molino, assessore comunale alle Finanze - stanno predisponendo il bando. A settembre l'aggiudicazione dell'appalto. L'impresa vincitrice avrà a disposizione 60 giorni per completare i lavori. Ciò vuol dire che tra la fine di novembre e gli inizi di dicembre il sistema entrerà in funzione. Il sindaco, Luciano Lapenna, mi ha delegato ad occuparmi del relativo iter. Abbiamo ricevuto l'ok del prefetto di Chieti, Vincenzo Greco, e quello del Ministero dell'Interno. Il Comune destinerà alla realizzazione del progetto - ricorda Molino - 600mila euro complessivi, 200mila per ogni annualità dal 2009 al 2011". (nota:in realtà l'avvio e' stato spostato nel Piano Opere Pubbliche 2010..)


Ti trovi Lucia'?O il Lapenna di oggi non e' quello indicato dal tuo delegato?


Oggi:

Sul parcheggio di via UgoFoscolo Lapenna è stato chiaro: «siamo alle battute finali. Tra qualche mese la struttura (che nelle intenzioni dell’amministrazionedovrebbe risolvere i proble-mi di parcheggio al centro ela cui realizzazione dovrebbe andare di pari passo conla ristrutturazione del centro storico, ndr) dovrebbe essere aperta e funzionale».

IERI:

Il 04/06/2009:Parcheggio di Via Ugo Foscolo, in autunno l'inaugurazione.

Stamane sopralluogo del Sindaco e dei giornalisti-COMUNICATO STAMPA


Trecentoquattordici posti auto, cinque livelli per un totale di 12500 m.q., una struttura che risolverà in maniera definitiva la carenza dei posti auto nel centro storico cittadino.L’opera, attesa da circa 37 anni, sarà inaugurata in tempi ragionevolmente brevi, probabilmente in autunno.
Ad annunciarlo, stamane, il Sindaco Luciano Lapenna che, insieme ad alcuni rappresentanti della carta stampata, accompagnato dall’Assessore ai Lavori Pubblici Nicola Del Prete e da altri amministratori, ha visitato il cantiere.
I lavori, eseguiti dall’impresa De Francesco di Castel Pietroso, proseguono senza problemi e tutto lascia pensare che l’opera possa essere inaugurata prima delle prossime festività natalizie.Ingente l’investimento, 2 milioni e novecento mila euro per un mega parcheggio che, come dicevamo, risolverà definitivamente il cronico problema della mancanza di posti auto nel centro cittadino.Vasto, 4 giugno 2009-L’Ufficio Stampa



Ti trovi Lucia'?O il Lapenna di oggi non e' quello di Giugno 2009?


Che dire?Uno spettacolo di pochezza..


Ed ai giornalisti di permetto di ricordare una cosa che ripeteva spesso l'Avv.Agnelli:”I giornali non devono essere contro il Palazzo,ma fuori..”

Ergo,neanche dentro...


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. LA PENNA VASTO

permalink | inviato da semidiceviprima il 7/11/2009 alle 12:12 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
IPSE DIXIT SPUTORE..
post pubblicato in Diario, il 7 novembre 2009

"Per quanto riguarda, invece, il nuovo progetto, questa Amministrazione Comunale, come ha più volte sottolineato all’indomani della presentazione del nuovo bando di gara, ha deciso di puntare di più sui posti auto pubblici a discapito dei box auto che sarebbero stati venduti ai privati. Con la rimodulazione del bando sarà realizzata una piazza, utile sia per ospitare il mercato che eventuali eventi.

Le richieste di sedi da parte delle associazioni? Nessun problema: le esaudiremo in maniera diversa.”


INFATTI,SONO STATE TUTTE SFRATTATE...



Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. PARCHEGGIO SPUTORE

permalink | inviato da semidiceviprima il 7/11/2009 alle 11:0 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
D'ALESSANDRO, I GIOCHI E SPUTORE (da La Voce del Vastese)
post pubblicato in Diario, il 7 novembre 2009
Per il famoso "dovere di cronaca" "postiamo" la intervista di Nicola Del Prete a Davide D'alessandro su La Voce del Vastese...
intervista a Davide D'Alessandro
D'ALESSANDRO, I GIOCHI E SPUTORE

Caro Dott. D'Alessandro, ci diamo del lei o del tu? "Diamoci pure del lei, il tu non glielo consento". Premesso che questa lista dei compensi percepiti dai Giochi del Mediterraneo non è la Lista della P2 di Licio Gelli…"Purtroppo!". Come purtroppo? "Nel senso che a me sarebbe piaciuto appartenere alla Loggia di Gelli ma, all'epoca, ero ancora minorenne. La tessera della P2 ha prodotto carriere favolose. Ha visto Berlusconi?". Torniamo a noi. Come si fa a essere chiamati dai Giochi e a percepire quindicimila euro? "Ci dev'essere una straordinaria crisi economica in atto. Perché, senza la crisi, non avrei mai accettato di lavorare, e duramente, per oltre un anno per soli quindicimila euro. La mia penna, come sa, ne vale molti di più. Quelle cifre le guadagnavo venti anni fa. Chieda ad Alfonso Di Virgilio, a Maria Teresa Ferrara o a Tuttosport. Ci sono le ricevute". Sì, d'accordo, ma come si fa? "Sono stato chiamato dalla segreteria del Direttore Generale. Mi sono presentato. Mi è stato detto che conoscevano da tempo la mia penna acuta e brillante e desideravano affiancarmi al responsabile dell'Area Media per promuovere i Giochi. Quando mi è stato dichiarato il compenso, avevo l'occhio triste, mi sono sentito una nullità. Hanno capito e mi hanno detto:"Sappiamo che è poco, ma cerchiamo di lavorare per l'Abruzzo". Ecco, ho lavorato per l'Abruzzo! Ho scritto tanto, ho partecipato una e più volte alla settimana a riunioni, con colleghi tutti bravi, per impostare il lavoro, ho scritto comunicati, interviste e articoli infiniti per riviste nazionali, viaggiato da Vasto a Pescara. Per quindici mesi. Tutto compreso in quella misera cifra. Se rinasco, voglio essere assunto all'Uta o, ancora meglio, collocato nel Consiglio d'Amministrazione della Sangritana o, ancora meglio, al Nucleo Industriale". E di Sputore che cosa mi dice? "Di Sputore ho saputo ieri e quando ho letto che ha incassato più di me, mi sono incazzato nero, mi sono vergognato di me stesso. Quando condussi Giammarinaro a Gubbio, lui mi fece una sola domanda: quanto guadagna Scotini? Gli dissi la cifra e lui mi rispose:"Io devo guadagnare almeno una lira in più". Ecco, avessi saputo della presenza di Sputore, avrei chiesto almeno una lira in più". Quindi non sa di che cosa si sia occupato? "Se non sapevo della sua presenza, come faccio a sapere di cosa si è occupato? Le ho detto di cosa mi sono occupato io. Chieda a lui di cosa si è occupato. Magari avrà arbitrato qualche partita". Perché non torna a scrivere anche per "la Voce", ad allietare i nostri lettori, magari con Turi Spanò? "Mai dire mai, caro Del Prete. Ma dipende tutto dagli euro. E lei, negli ultimi tempi, mi sembra piuttosto povero in canna".
LA CANZONE CHE IL SINDACO DI VASTO,LUCIANO LAPENNA,ODIA:Bugie&Verita'-Ozie Boo
post pubblicato in Diario, il 7 novembre 2009


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. bugie verita' lapenna vasto

permalink | inviato da semidiceviprima il 7/11/2009 alle 9:59 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
Paolo Palomba (Idv),"verte" in una situazione preoccupante..
post pubblicato in Diario, il 7 novembre 2009

Paolo Palomba (Idv) presenta interpellanza su stazione Vasto - San Salvo

   

Il consigliere regionale dell’Italia dei Valori Paolo Palomba ha presentato una interpellanza all’assessore ai Trasporti in merito ai disservizi verificatisi nella stazione ferroviaria di Vasto-San Salvo.

“Quelli di adesso – ha dichiarato il consigliere regionale IdV Palomba - sono solo gli ultimi di una lunga serie di disagi che i cittadini del nostro territorio affrontano da tempo senza che gli assessorati provinciali e regionali competenti chiedano al Ministero dei Trasporti e a Trenitalia di porre fine allo stato di abbandono da terzo mondo in cui verte lo scalo ferroviario vastese. Ormai partono da questo scalo solo pochissimi treni a lunga percorrenza, gli sportelli sono aperti solo negli orari antimeridiani anche durante l’estate e i distributori automatici sono spesso non funzionanti.

Abbiamo verificato che la manutenzione è carente e ancora peggio il confort per i viaggiatori, eppure la posizione di questa stazione è importantissima, essendo al centro di un crocevia tra autostrada, porto e la fondovalle Trigno punto d’incontro di importanti scambi turistici, commerciali e industriali. Ho chiesto quindi all’assessore competente di occuparsi della questione chiedendo anche un incontro a Trenitalia e al Ministero dei Trasporti per porre fine a tali disagi che i cittadini di tutto il comprensorio vastese affrontano ormai da troppo tempo. I cittadini sono stufi di essere abbandonati nel degrado, i partiti di governo al posto di litigare per le poltrone dovrebbero lavorare per alleviare le difficoltà del popolo abruzzese”.


Scusa Palomba,ma chi caz..si “incontra” alla stazione di Vasto-San Salvo?Ed una domanda:sai a quanti km dalla Stazione Vasto-San Salvo,e' il Porto di Vasto?Te lo dico io:piu' o meno 15 km...

Vedete un po' in che stato”verte”(o versa,Palomba?) il consigliere.. e l'Idv del vastese


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. palomba vasto san salvo

permalink | inviato da semidiceviprima il 7/11/2009 alle 9:57 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (4) | Versione per la stampa
Caos cosmico(http://regard.forpassion.net/)
post pubblicato in Diario, il 7 novembre 2009
Il Cnr è costretto, a causa della mancanza di fondi, a vendere l’osservatorio astronomico di Anacapri avuto quasi in dono dalla Svezia . Eppure siamo la sesta nazione più ricca al mondo secondo Berlusconi.

L’Italia è fra i primi cinque paesi al mondo fra i consumatori di cocaina ( questo fatto spiega molte cose…)

Il governo promette l’abolizione dell’ Irap (Imposta regionale sulle attività produttive) poi cambia idea, poi ricambia idea , poi trova spiragli , poi si dimentica di dirci che il gettito dell’Irap è il gettito che finanzia il 40% della spesa sanitaria italiana … quindi, in realtà, non ha promesso un aiuto alle piccole aziende ma ha promesso di distruggere la sanità pubblica e non ce ne siamo accorti.

Berlusconi passa i suoi pomeriggi in televisione a convincere casalinghe poi appare La Russa e tratta Sposini ( che si era comportato da servo)… da servo, ma lo fa con tale arroganza e violenza da impaurire … le casalinghe sono disorientate.

Maroni parla tanto delle cellule arabe ( pericolo vero eh…) ma tace sulla “Polissia” , non ho scritto male, in Veneto sono indagate 13 persone per aver messo in piedi un’associazione paramilitare composta da una ottantina di individui , una sorta di polizia parallela con tanto di armi , tute mimetiche , divise identiche a quelle della polizia ma con distintivi veneti e la scritta “Polissia” . Fra loro il comandante della Polizia locale di Cornuda… se ci mettiamo anche i carabinieri ricattatori di Marrazzo…direi che c’è qualche cosa che non funziona…

Feltri continua l’attacco a Fini… i lettori di centrodestra sono disorientati. Berlusconi minaccia di vendere il quotidiano … Feltri è disorientato… o è tutto un gioco per disorientare noi ?

Oms ci avvisa che se il virus A si mescola con quello dell’aviaria ne nascerà un super virus ( me lo immagino con tutina aderente blu e la S incisa sul petto) ma si dimentica di dirci cosa possiamo fare noi…

Alfano dice che riapriranno il super carcere di Pianosa , Matteoli lo ferma e Maroni aggiunge che riapriranno anche l’Asinara … forse hanno idee confuse o forse cercano un posto dove mandare in vacanza ( come fece Mussolini secondo Berlusconi ) i coglioni…

Ciancimino dice che Provenzano tradì Riina, il capitano “Ultimo” dice che Ciancimino è servo dei boss…

Berlusconi scende in campo per sostenere D’Alema…

l’unica cosa certa in questo caos è che secondo il presidente del consiglio su Noemi sono stati fatti pettegolezzi…

a bientot

Ma alla fine cosa ho combinato? Ho scritto ciò di cui sono stata testimone. E basta… Sorvolo sugli arresti. Le lettere minatorie. Le minacce via Internet e le telefonate. L’importante è poter fare qualcosa di necessario.
Anna Politkovskaja, uccisa il 7 ottobre 2006, “Internazionale”

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. italia

permalink | inviato da semidiceviprima il 7/11/2009 alle 9:43 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa
La canzone preferita dall'assessore di Vasto,Sputore:"MEDITERRANEA" di G.Russo.
post pubblicato in Diario, il 7 novembre 2009


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. MEDITERRANEA GIUNI RUSSO

permalink | inviato da semidiceviprima il 7/11/2009 alle 9:34 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
Provincia di Roma: anagrafe degli eletti, on line incarichi e redditi.A Vasto non ci fanno conoscere neanche i nomi ed i curriculum,e gli stipendi,dei dirigenti..
post pubblicato in Diario, il 7 novembre 2009
Provincia di Roma: anagrafe degli eletti, on line incarichi e redditi
Entro il 31 marzo 2010, tutti i dati saranno resi pubblici. Il via libera dopo una mozione proposta dai radicali e approvata dal Consiglio provinciale

ROMA - La Provincia di Roma adotta l'anagrafe pubblica degli eletti, con cui a breve saranno disponibili on line diverse informazioni sull'amministrazione e i consiglieri. La decisione, contenuta in una mozione proposta dal movimento dei Radicali italiani e approvata la scorsa settimana dal Consiglio provinciale, è stata presentata dal presidente della Provincia di Roma, Nicola Zingaretti, dal presidente del Consiglio provinciale, Giuseppina Maturani, dal segretario nazionale dei Radicali italiani, Antonella Casu, e da Massimiliano Iervolino, membro della direzione nazionale dei Radicali italiani.

Il provvedimento impegna il presidente della Provincia, entro il 31 marzo del 2010, a rendere pubblici, oltre ai dati anagrafici, le cariche elettive ed istituzionali ricoperte a partire dal 1993 dal presidente e dai membri della Giunta. E anche l'indennità e rimborsi percepiti a qualsiasi titolo dalla Provincia, la dichiarazione dei redditi e la situazione patrimoniale relative all'anno precedente l'assunzione dell'incarico e agli anni in cui l'incarico e' ricoperto, la dichiarazione da parte del presidente delle spese sostenute per la campagna elettorale e di eventuali contributi ricevuti e le spese per missioni istituzionali.

Per quanto riguarda i consiglieri provinciali, saranno resi noti anche l'importo per missioni istituzionali, gli atti presentati e il relativo iter e le presenze ai lavori del Consiglio. Sul portale della Provincia di Roma, inoltre, saranno pubblicate informazioni in merito al Piano esecutivo di gestione, l'elenco delle ditte ammesse alle procedure di gara semplificate, l'elenco delle ditte ammesse alle procedure di gara semplificate, l'elenco degli immobili e la loro destinazione d'uso e altri atti quali interrogazioni, interpellanze, mozioni e ordini del giorno.






Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. anagrafe degli eletti

permalink | inviato da semidiceviprima il 7/11/2009 alle 9:27 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
In OCSE..SIGNO VINCES?
post pubblicato in Diario, il 7 novembre 2009

Per valutare bene questa situazione bisogna prima di tutto ricordare che, come ammoniscono i suoi stessi autori, il «superindice» ha un valore qualitativo e non quantitativo. Il suo scopo è quello di segnalare in anticipo i punti di svolta, del ciclo economico, non quello di misurare l’intensità dell’espansione o della recessione.

Funziona, in altri termini, come una sorta di campanello; la sua qualità è discreta o buona sul totale dell’area Ocse e per l’Unione Europea nel suo complesso, ma diventa piuttosto instabile per i singoli Paesi.

Nel segnalare l’inizio della crisi attuale, il campanello ha suonato tempestivamente per gli Stati Uniti, la Francia, il Regno Unito e la stessa Italia; ha suonato invece quasi contemporaneamente alla crisi per il Brasile e la Russia; ha inviato segnali troppo ritardati per il Canada, l’India e il Giappone.

Purtroppo, il fatto di avere «azzeccato» un punto di svolta di un ciclo non garantisce che sarà azzeccato quello successivo: per l’Italia il «superindice» ha fornito piccoli ma erronei segnali di espansione nel 2001 e nel 2003, per l’area Ocse nel suo complesso segnalò nel 2003 una recessione che poi non si verificò. Si tratta quindi di un complemento prezioso per una diagnosi complessa, non di un termometro miracoloso che «consacra» la ripresa o la recessione di un sistema economico; in una lunga nota di «istruzioni per l’uso» la stessa Ocse mette in evidenza il suo carattere ausiliare nell’analisi congiunturale e la possibilità di suoi andamenti irregolari.

E' UN AUGURIO



Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. OCSE.CRISI

permalink | inviato da semidiceviprima il 7/11/2009 alle 8:2 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
NON SANNO PIU' CHE VIRUS PRENDERE..
post pubblicato in Diario, il 7 novembre 2009

Quando alla fine del mese di aprile i media lanciarono i primi allarmi aventi per oggetto una futura pandemia di febbre suina, si distingueva molto chiaramente la mano di Big Pharma protendersi a sostenere un’operazione dai contorni indefiniti, foriera di lucrosi profitti per le grandi multinazionali farmaceutiche, il cui fatturato è ormai superiore perfino a quello dell’industria degli armamenti.
Sostanzialmente una manovra simile a quella messa in atto con la Sars e l’influenza aviaria, volta ad instillare la “giusta” dose di paura fra le popolazioni, sufficiente per creare il fertile humus necessario a rendere giustificabile l’investimento di miliardi di euro di denaro pubblico in farmaci antivirali e vaccini tanto dannosi quanto inutili.

Oggi a distanza di circa 6 mesi la febbre suina, ribattezzata nel frattempo influenza A, è arrivata anche in Italia, quasi contemporaneamente alle prime delle 24 milioni di dosi di vaccino ordinate dal nostro governo, che comporteranno un esborso di denaro pubblico nell’ordine del mezzo miliardo di euro.
Tutto non sembra però essere andato come previsto, ad iniziare dai risultati della campagna di “terrore per la pandemia” portata avanti a livello mondiale nei mesi precedenti, vaticinando milioni di contagi e centinaia di migliaia di morti.

IL CORROSIVO


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. VIRUS VACCINO MULTINAZIONALI

permalink | inviato da semidiceviprima il 7/11/2009 alle 7:31 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa
SPUTORE E D'ALESSANDRO, IL MOTIVO ETICO ED IL MOTIVO MORALE. DUE FACCE DELLA STESSA MEDAGLIA...
post pubblicato in Diario, il 6 novembre 2009

33.000 euro rubati ai contribuenti abruzzesi. Soldi che avrebbero fatto comodo ai libri di testo dei bambini appartenenti a famiglie meno abbienti. Che avrebbero regalato qualche ora di serenità ad altre, dove 15.000 euro non rientrano con uno stipendio annuo sudato nelle fabbriche, sui cantieri. E' ora di urlare basta a questo ladrume trasversale che sta dilaniando il Paese. Sono le parole che avrebbe usato Davide D'Alessandro se esistesse ancora Polis, la sua creatura nata morta, come il Pd. Come egli coniò la fase di concepimento del nuovo "partito di Veltroni". Alla luce delle rivelazioni sui fortunati vincitori alla lotteria dei Giochi del mediterraneo, c'è una questione morale, tanto cara ad egli stesso, tutta vastese, e riguarda Davide D'Alessandro. Non ne sta parlando nessuno poichè la "grande porcata" porta la firma dell'intero arco costituzionale ed annovera tra le sue fila il nome del vice sindaco Vincenzo Sputore. A lui solo 17.951 euro, è questo particolare che fa arrabbiare D'Alessandro...Lo ammette altezzoso, sull'articolo pubblicato oggi su Qui quotidiano. "Io sono il migliore...", è sempre D'Alessandro che suona e canta. Parole vecchie. Il Migliore era Palmiro Togliatti, poi ne abbiamo conosciuto figli, nipoti e pronipoti. Ed abbiamo lasciato perdere. Anche Davide lo ha fatto, proveniente da famiglia profondamente comunista. Ha lasciato perdere, ma buon sangue non mente! Quello che è degli altri si sputtana su Polis, quello che è suo è solo suo. Ed è strameritato perchè è il migliore...Tra chi? E dove? E come? I 15.000 euro regalati da Sabatino Aracu, attraverso i buoni uffici di qualche amico del centrodestra, non trovano riscontro pubblico. Magari avrà scritto qualche rigo di presentazione su un opuscoletto d'occasione o qualche pagina di un libro d'ensemble da regalare alle delegazioni sportive partecipanti. Oggi, dunque, in Marocco su cinque persone che sanno leggere su venti, una conosce il nome di Davide D'Alessandro, il migliore, giunto secondo, dopo Togliatti. Ma se lo dimenticato un'ora dopo. Ed è per questo motivo che 15.000 euro dei contribuenti abruzzesi sono stati scaricati nel water? C'è un passaggio che sorprende. Offende e sorprende. Il titolo dell'articolo recita: "Le mie marchette". Potrebbe sembrare autoironia ed invece è sberleffo, prendersi gioco dei lettori. Mette le mani avanti con il titolo, che certamente ha scelto lui. Mette le mani avanti per influenzare la lettura, induce ad arte una sorta di retropensiero che alla fine del pezzo, in un numero di persone superiore a quanto voi crediate, lascia l'idea dell'effetto boomerang: "Embè, oh, fa il giornalista, ha lavorato e lo hanno pagato. Saranno un po' troppi, ma bisogna pure vedere quello che ha fatto". Non mi freghi Davide, e non freghi comunque tanta gente.  Visto che sei stato pagato con i nostri soldi, anche i miei, ti chiedo pubblicamente di dimostrare con i fatti di cosa ti sei occupato ai Giochi del Mediterraneo e se riuscirai a convincerci ti chiederò scusa in ginocchio! Ma non lo farai, non lo farai perchè di marchette si tratta per davvero e ti senti tranquillo. Dentro questa storia ci sono tutti,  proprio tutti. Non c'è un Pierangeli di turno che nutre ambizioni da primato, che vuole e cerca senza mezzi termini il sorpasso. Nessuna Procura aprirà mai un'inchiesta. Dici di essere il migliore, invece sei nettamente inferiore a coloro che, oggi si scopre con la certezza delle prove, tu hai solo personalmente dileggiato per atavica invidia. Mi riferisco a Nicola del Prete, Giuseppe Forte, Gianni e Gaetano Quagliarella. Tutti giornalisti, tutti un tempo amici tuoi. Tutti in ballo a rischiare in prima persona attraverso la corrida delle elezioni o spregiudicatezze. Tu no, tu non rischi mai niente. Volevi fare il sindaco di Casalbordino con la benedizione di Antonio Boschetti, quindi, senza correre alcun rischio di perdere. Basta giocare, Davide, rimetti il trenino nel celophan. Stavolta rischi senza rendertene conto, potresti finirci sotto. Quanto a Vincenzo Sputore, vice sindaco di Vasto, non mi dilungherò. Solo qualche domanda:

- In un'epoca in cui tutti parlano di costi della politica, non potresti risparmiarci almeno i soldi di Eurowomanbasket e dei Giochi del Mediterraneo?

- Per un politico ambizioso come te, non ti sembra sciocco correre il rischio di scivolare su queste cosucce? Uno potrebbe pensare "figurati se facesse il sindaco...".

- E' lecito sapere per noi contribuenti quale immane mole di lavoro hai svolto per meritarti 17.951 euro e come hanno calcolato l'euro dispari?

- Io, te lo giuro, ho provato a capire da solo ed ho pensato: "Forse perchè ha fatto l'arbitro?". E quali competenze matura un arbitro di calcio per entrare a far parte, in qualche modo, di comitati che organizzano manifestazioni internazionali di pallacanestro, pallavvolo, pallammano, l'acchiuppe, la iondacavalla, sciuvile e casche e tiro al piccione?

Due facce di una stessa medaglia. E stavolta Davide D'Alessandro non rimarrà deluso. Non sarà secondo a Vincezo Sputore, cui assegniamo una meritatissima medaglia di cartone. A lui, a Davide D'Alessandro, assegniamo un'agognata medaglia di bronzo. Come la faccia!!!

gabrielecerulli




permalink | inviato da semidiceviprima il 6/11/2009 alle 19:12 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (3) | Versione per la stampa
INTERPELLANZA SUL CAMPO DI CALCIO ALL'ACQUALAND DA PARTE DI VASTO AL CENTRO
post pubblicato in Diario, il 6 novembre 2009

 

Al Sindaco del Comune di Vasto
 
Al Presidente del Consiglio comunale di Vasto
 
 
 
 
 
Oggetto : interpellanza          
 
 
I sottoscritti consiglieri comunali della lista “ Vasto al centro “ Alessandro La Verghetta e Giuseppe Di Paolo
 
appreso che in base all’attività svolta dall’ufficio affari giuridici, legislativi e contenzioso ed in particolare dell’avv. N. Zaccaria dopo un lungo iter amministrativo – legale i Sigg. La Verghetta Ginetta e La Verghetta Giuseppe in data 23/07/09 hanno rilasciato tutto il terreno di proprietà del Comune di Vasto ubicato in Vasto alla loc. San Leonardo;
 
dato che proprio su questi terreni la soc. Aqualand del Vasto s.r.l. dovrà realizzare un campo sportivo di calcio del valore complessivo pari ad euro 260.000,00 come da convenzione per la gestione del parco ricreativo – didattico Aqualand del Vasto stipulato il 31/08/1994 e rinegoziato il 19/12/03;
 
interpellano S.V.Illustrissima per sapere
 
il punto di vista del governo della Città in merito a tale opera, quali provvedimenti sono stati posti in essere per raggiungere tale obiettivo e quali iter procedurali ad oggi sono stati pensati e messi in atto. Data la crescita della nostra Città pensiamo che questo investimento sia oltre che importante soprattutto necessario.
 



permalink | inviato da semidiceviprima il 6/11/2009 alle 18:55 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
CHIEDI ANCHE TU ,AL COMUNE DI VASTO,IL KIT PER COSTRUIRTI IL LAPENNAPINOCCHIO!!
post pubblicato in Diario, il 6 novembre 2009


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. PINOCCHIO LAPENNA

permalink | inviato da semidiceviprima il 6/11/2009 alle 14:1 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
UN VERGOGNOSO LAPENNA PRENDE PER IL CULO IL POPOLARE QUARTIERE DI SAN PAOLO
post pubblicato in Diario, il 5 novembre 2009

Luciano Lapenna, il sindaco più insignificante della storia della città del Vasto, ha appena detto una scandalosa bugia ai presenti accorsi ad un incontro pubblico nel quartiere 167, sotto la Chiesa di San Paolo. In diretta telefonica dal luogo ho ascoltato alcune parole del discorso, poco prima aveva dichiarato: "Il Comune di Vasto è stato uno dei primi a rispettare la legge sulla trasparenza amministrativa. Sul nostro sito internet sono pubblicati tutti i documenti dell'attività dell'ente, le delibere e le determine dirigenziali". Se fossi stato sul posto lo avrei immediatamente denunciato  alle autorità presenti. Luciano Lapenna sei un bugiardo nato, che vive di falsità politiche. hai preso per il culo un intero quartiere e soprattutto gli accorsi. Non ti chiedo nuovamente di vergognarti. Non hai faccia, non hai dignità, non hai onore. Chi segue questo blog sa bene quante decine e decine di volte abbiamo dimostrato l'esatto contrario, pubblicando persino i numeri delle delibere e delle determine mancanti. Per non parlare dei mesi di vuoto...

gabrielecerulli




permalink | inviato da semidiceviprima il 5/11/2009 alle 19:25 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (6) | Versione per la stampa
CHE SFIGA, PEPPINO!
post pubblicato in Diario, il 5 novembre 2009

"Tutti sanno che Peppino Forte non si sa mantenere...", recita Nicola Del Prete in un suo recente post. E' vero, e non perde occasione. Uscita la notizia sui compensi "professionali" erogati per l'organizzazione dei Giochi del mediterraneo, Peppino Forte ha pubblicato il post ripreso da primadanoi.it contenente l'allegato dell'intero elenco dei nominativi. Avrebbe pagato oro per massacrare uno dei suoi nemici storici Davide D'Alessandro, ma lo sgambetto gli arriva dall'amico Vincenzo Sputore, anch'egli "benefatto" da sua santità Sabatino Aracu! S'avuta stè, ma nin za mandiniute Pippeine...

gabrielecerulli




permalink | inviato da semidiceviprima il 5/11/2009 alle 19:2 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
PICCOLI BERLUSCONI CRESCONO...
post pubblicato in Diario, il 5 novembre 2009

 

Il Sen. Mascitelli “benedice” il circolo IdV Vasto 1 M. Colantonio.
 
Nel pomeriggio di lunedì 2.11.2009, è avvenuto a Pescara l’incontro tra Giammichele Molino, presidente del circolo IdV Vasto 1 M. Colantonio e il Sen. Mascitelli, coordinatore e plenipotenziario per l’Abruzzo. L’incontro è servito sia a coordinare le prossime iniziative politiche del circolo, sia a sgormbrare il campo da ogni possibile equivoco che nel tempo poteva essersi prodotto. La nascita del circolo è cosa fatta, e la festa per l’inaugurazione si sta preparando. Noi ringraziamo i massimi vertici del partito sia per come ci sono stati vicino, sia per come ci hanno incoraggiato. Rinnovate le deleghe a supporto delle iniziative politiche che stiamo intraprendendo.
Gli interessati possono rivolgersi presso la sede del circolo, in via Alessandrini 4. Le riunioni aperte al pubblico si tengono regolarmente alle 21.00 del martedì. Per contatti, il segretario Roberto Della Gatta è raggiungibile al 328/4909300.
 
 Il portavoce
Tiziano Longhi
 
 



permalink | inviato da semidiceviprima il 5/11/2009 alle 18:23 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
"RICORDIAMO DOVEROSAMENTE LA CADUTA DEL MURO DI BERLINO", RICHIESTA DI SIGISMONDI AL SINDACO
post pubblicato in Diario, il 5 novembre 2009

 E’ stata presentata questa mattina, dal Consigliere comunale de Il Popolo della Libertà, Etelwardo Sigismondi, una richiesta al Sindaco e all’Amministrazione comunale per ricordare, secondo quanto stabilito anche dalla legge n° 61 del 15 aprile 2005, la caduta del muro di Berlino.
“Il 9 novembre prossimo – ha detto Sigismondi – ricade il ventennale della caduta del muro di Berlino.” Poi ha ripercorso brevemente la storia del muro di Berlino. “Il muro di Berlino venne eretto in una sola notte il 13 agosto del 1961 per ordine dell’Unione Sovietica di Nikita Kruscev. Inizialmente – ha detto Sigismondi – una barriera di filo spinato e poi un grosso muro di cemento armato che divideva l’Unione Sovietica dalla Germania dell’Ovest verso la quale erano orientati radar e mitragliatrici. Più di 260 furono le persone uccise mentre tentavano di oltrepassare quel muro del terrore, uccise a sangue freddo dai Vopos, i ‘poliziotti del popolo’. Poi – ha spiegato il Consigliere del Pdl – diverse rivolte giovanili sorte nell’est europeo e con il contributo importante di Papa Giovanni Paolo II, fecero sì che il 9 novembre del 1989, dopo 28 lunghi anni, venne abbattuto. Ora – ha dichiarato Sigismondi – nel ventesimo
anniversario della sua caduta è ora che si ricordino queste vicende e si spieghino ai ragazzi d’oggi. Quello che chiedo all’Amministrazione comunale – ha chiosato Etelwardo Sigismondi - è di ricordare questo giorno organizzando celebrazioni ufficiali e momenti di approfondimento, nel rispetto sì della legge n°61 del 15 aprile del 2005 che ha istituito il 9 novembre quale “Giorno della Libertà”, ma soprattutto – ha concluso - per ricordare una tanto importante quanto tragica pagina della storia dell’Europa.”

Il Popolo della Libertà – Vasto





permalink | inviato da semidiceviprima il 5/11/2009 alle 18:19 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa
RICERVIAMO E PUBBLICHIAMO
post pubblicato in Diario, il 5 novembre 2009

 

«I bandi per i contributi alle imprese turistiche sono stati esaminati e presto arriveranno i fondi»: il presidente Enrico Di Giuseppantonio replica a Tommaso Coletti
 
 
«Evidentemente, Tommaso Coletti è male informato sulle procedure relative ai fondi a favore delle imprese turistiche operanti nel territorio del Patto Chietino-Ortonese: proprio ad inizio settimana si è chiusa la prima fase dell'istruttoria, con la verifica dei documenti pervenuti alla commissione interna e la richiesta delle integrazioni necessarie»: così il presidente, Enrico Di Giuseppantonio, ha risposto al suo predecessore sui presunti ritardi in merito alla definizione delle graduatorie per l'erogazione dei contributi previsti da un progetto presentato dalla Provincia ai ministeri del Lavoro e della Salute.
«Da notizie desunte direttamente dagli uffici preposti – spiega il presidente – abbiamo saputo che le commissioni interne che dovevano valutare i progetti non sono state attivate proprio dalla giunta Coletti fino alla primavera scorsa. Non appena ci siamo insediati, invece, abbiamo ripreso celermente le procedure, tanto che la commissione per i fondi alle imprese turistiche è stata formata in pieno agosto ed ha lavorato celermente nell'esame, complesso, di circa 160 domande. Ritengo che a breve, dopo che le richieste saranno integrate dei documenti necessari, si potrà stilare la graduatoria ed assegnare i fondi».
 
 



permalink | inviato da semidiceviprima il 5/11/2009 alle 18:15 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
LA LEGA A TUTELA DI VIA G. CESARE
post pubblicato in Diario, il 5 novembre 2009

In data odierna la Lega Nord Vasto ha consegnato al Sindaco le firme raccolte tra i commercianti di Via

Giulio Cesare con le relative richieste.

Il primo cittadino, nel corso di un incontro produttivo, ha promesso interventi atti a risolvere le problematiche

di una delle strade più importanti della città.

E’ necessario però che Amministrazione e commercianti agiscano all’unisono specialmente per rendere la

città più vivibile e soprattutto per creare manifestazioni ed addobbi nel corso delle prossime feste natalizie.

Solo dalla sinergia tra pubblico e privato può nascere qualcosa di produttivo per la nostra realtà.

Stefano Moretti




permalink | inviato da semidiceviprima il 5/11/2009 alle 18:10 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa
GIOCHI DEL MEDITERRANEO, TRE NOTABILI VASTESI ALL'INCASSO
post pubblicato in Diario, il 5 novembre 2009

 Calato il sipario, sistemate le carte, ecco le prime rivelazioni sull'affarone dei Giochi del Mediterraneo, un'altra sventagliata di milioni di euro per una manifestazione che rispetto ed Eurowoman basket vanta una storia prestigiosa, ma sempre di sperpero di denaro pubblico parliamo. Nell'elenco ufficiale dei "collaboratori" a vario titolo, e ci piacerebbe conoscerne le specifiche (Perdindirindina!), figurano tre vastesi, di cui almeno due non si riesce a capire affatto di cosa si siano occupati. Il vice sindaco Vincezo Sputore ha "meritato" 17951 euro!!! Perchè? Non ho capito bene, perchè??? La signora Vittoria Cipollone, imprenditrice dalle mille risorse, l'unica probabilmente che è riuscita a fornire un servizio reale, ma ci piacerebbe sapere quale, incassa 9300 euro. Ed ora, udite udite DAVIDE D'ALESSANDRO, il nostro amico super moralizzatore con la sua POLIS dell'amministrazione Lapenna, ha "lavorato" per un introito pari a 15000 euro!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! In attesa di sviluppi e di nuove notizie, minchia che bomba...

si ringrazia per la collaborazione www.periodicoilgrillo.com

gabrielecerulli




permalink | inviato da semidiceviprima il 5/11/2009 alle 13:4 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa
ANCORA NESSUNA RISPOSTA DALLA GIUNTA DELLA CITTA' DEL VASTO...
post pubblicato in Diario, il 5 novembre 2009
Il 2 Novembre 2009,alle 10,30,ho inviato a tutti componenti la Giunta della Città del Vasto la seguente mail:

"Preg.mi,

la legge n. 69 del 18 giugno 2009 ("Disposizioni per lo sviluppo economico, la semplificazione, la competitività nonché in materia di processo civile") impone, all'art. 21, comma 1, che tutte le pubbliche amministrazioni debbano rendere note, attraverso i propri siti internet, alcune informazioni relative ai dirigenti (curricula vitae, retribuzione, recapiti istituzionali) e i tassi di assenza e di presenza del personale, aggregati per ciascun ufficio dirigenziale.

Come mai il Comune della Città del Vasto ,si sottrae -ancora -a questo obbligo?Sicuro di una pronta risposta e nell'invitarvi ad estendere la domanda anche agli assessori Sabatini e Tiberio ,stando la non visibilità sul sito Istituzionale di nessuna mail per i contatti ,invio distinti saluti. "

Sono passati 3 giorni esatti..Pensate che qualcuno ci abbia risposto?No,nessuno ci ha risposto..E dire che la risposta e' facile..Aspettiamo..E godetevi il sindaco in televisione..



Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. TRASPARENZA VASTO RISPOSTA

permalink | inviato da semidiceviprima il 5/11/2009 alle 10:30 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
ELLAMADONNA-3:MA CHE CONSENSO ALLE IDEE DEL COMUNE DI VASTO COPIATE DAL COMUNE DI TORINO..MA L'AVEVAMO GIA' SCRITTO DA UN ANNO E MEZZO ..
post pubblicato in Diario, il 5 novembre 2009

"E’ andato deserto il bando indetto dal Comune per la manutenzione e la sistemazione di ville e aiuole. Non ha risposto nessuno all’avviso che dava la possibilità a cittadini, condomini, imprese, banche e associazioni di “adottare” porzioni del verde pubblico, anche in cambio di spazi pubblicitari.
Insomma, un flop che costringe l’amministrazione comunale a ricorrere a formule diverse per la cura del verde, senza abbandonare del tutto però l’idea di coinvolgere i privati, il cui apporto si è rivelato determinante in altre realtà. «Va rivista l’impostazione del bando», sostiene l’assessore al patrimonio, Vincenzo Sputore (Pd) che insieme alla delegata all’ambiente, Anna Suriani
Certo è che il Comune da solo non è in grado di occuparsi della sistemazione di ville e aiuole che, ridotte al lumicino per il progressivo avanzare del cemento, denotano incuria e degrado. Ecco perchè la giunta guidata dal sindaco Luciano Lapenna (Pd) aveva deciso di chiedere aiuto ai privati ricorrendo alla sponsorizzazione che avrebbe consentito ad ogni richiedente di ottenere una o più aree di cui occuparsi. Prima di indire l’avviso per la procedura di sponsorizzazione il Comune ha effettuato una ricognizione delle aree verdi cittadine e ne ha censite 50 per un totale di 72.550 metri quadri.
Nell’elenco figurano, tra gli altri, il parco “Caduti di Nassirya” (2mila metri quadri), le villette del quartiere San Paolo (13.800 metri quadri), la zona verde e la scarpata del Belvedere Romani (3.250 metri quadri), le aiuole di viale Duca degli Abruzzi (4.100 metri quadri), la villetta di via Ciccarone (2.500 metri quadri), l’area verde del lungomare Ernesto Cordella (4.500 metri quadri). Per la manutenzione e la sistemazione di ville, parchi e giardini pubblici l’amministrazione spende circa 500mila euro l’anno.
(Sinistra e libertà) sta studiando una serie di correttivi all’iniziativa"(AB SU il CENTRO )

SPUTORE E SURIANI ERANO ASSESSORI ANCHE ALL'EPOCA DI QUESTA "GRANDE" IDEA.PECCATO NON LEGGAMO IL NOSTRO BLOG,O NON LO LEGGAMO CON ASSIDUITA' .ALL'EPOCA DENUNCIAMMO COME UN IDEA ED UNA AZIONE ,UN PROGRAMMA DELLA CITTA' DI TORINO,COPIATA PARO PARO,NON POTESSE FUNZIONARE A VASTO.QUESTA E' LA PROVA.E QUESTA E' LA RIPROVA..CLICCKATE SUL LINK

AVVISO

E GUARDATE,AD ESEMPIO,LE PROPRIETA' DEL FILE

Avviso di procedura di sponsorizzazione

LA PROPRIETA' E':....CITTA' DI TORINO

A COPIARE CI SI FA MALE..

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. verde pubblico

permalink | inviato da semidiceviprima il 5/11/2009 alle 10:29 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa
ELLAMADONNA-4:PASQUA' CHE SFIGA..
post pubblicato in Diario, il 5 novembre 2009


Da Libera Associazione Barbarica:

Corsi, concorsi e “ricorsi”…

Vergato il dì 04 Novembre 2009
Categorie: Arte Vasto, nucleare, oh petrolio

Che bella rima. Sono 2 anni che aspetto il concorso da sociologo al Comune di Vasto, o meglio aspettavo, perché è stato fatto ed il sottoscritto non ha nemmeno partecipato.
Eppure i documenti li avevo inviati, tutto pareva in regola, se non fosse che con una lettera dei servizi sociali, mi si comunicava che loro per “autotutelarsi” (chissà da cosa o da chi?) avevano sospeso tutto a data da decidersi, e che se volevo potevo andare a riprendere i miei documenti…

Già il concorso non era più un concorso, nonostante il comune avesse in passato pagato una persona per preparare il bando, ma bensì una semplice selezione per titoli, poi annullata…
…qualche giorno fa ho scoperta la perla.
Esiste una graduatoria, ed io non ne faccio parte!!! Io non ho partecipato alla selezione!!! Perché non ho saputo che era stata indetta nuovamente!!!

La cosa mi innervosice un sacco, perchè questa “malnata” giunta che ho tanto aiutato alle ultime elezioni, non sa cosa sia ne la trasparenza, ne la correttezza, ne tante altre cose.

Non farò ricorso. Perché non voglio nemmeno perdere tempo a vedere se potrei o non potrei farlo, ma certo voglio dire che si è ripetuta la storia del Wi-Fi e della video sorveglianza.
Tu abbassi la guardia e loro fanno i comodi loro. Il Wi-Fi da noi della L.A.B. a loro comuni amministratori ha visto crescere il prezzo del 400% (da 130.000€ a ben 600.000€) e con molti servizi in meno…

Che fare? Non lo so, aspetto solo che vadano tutti a casa…

Sono nauseato da queste squallide situazioni.

P.S. Per la Giunta: la crisi economica è forte anche a Vasto, quindi pensate qualcosa, oppure copiate da San Benedetto… va bene lo stesso, ma diteci se avete qualche progetto, qualcosa in testa oltre alla super “funivia” da 7 milioni di euro che va dalla stazione vecchia al centro, che darà lavoro stagionale a 4 persone al massimo…

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. SOCIOLOGIA MORONE SOCIOLOGO VASTO

permalink | inviato da semidiceviprima il 5/11/2009 alle 10:29 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
Sfoglia ottobre   <<  1 | 2  >>  
calendario
cerca